Attenzione presenza di frammenti metallici in strozzapreti. Marca e lotti da non consumare

Ci risiamo! Il ministero della Salute ha nuovamente ritirato dal mercato altro prodotto amato dagli italiani. Nello specifico stiamo parlando degli strozzapreti del Fumaiolo. Un lotto nello specifico risulta essere contaminato da frammenti di metalli.

L’allerta quindi riguarda, stavolta, la pasta. Subito dopo le virifiche del ministero infatti l’azienda ha subito richiamato dal mercato l’intero lotto di strozzapreti, considerata l’alta concentrazione di mettalli. Stiamo parlando degli strozzapreti prodotti dalla Fumaiolo SRL di via laghi 32/b in provincia di Cesena.

Il ministero della Salute ha già diramato l’allerta sul proprio sito web specificando che la confezione degli strozzapreti impattata è quella da 400 grammi e che ha come numero di lotto:

Il ministero della Salute ha diramato sul suo sito l’allerta, specificando che gli strozzapreti sono venduti in confezioni da 400 grammi e che il lotto a cui fare attenzione è il seguente:

  • 004/22 – termine minimo di conservazione (Tmc) 31/03/2023

Per il motivo del richiamo leggiamo: possibile presenza di frammenti di corpo estraneo metallico dovuto a rottura attrezzatura di lavoro.

Il consiglio del Ministero è quello di verificare immediatamente il lotto che avete in casa e nel caso dovesse corrispondere a quello segnalato in questo articolo, di restituirlo immediatamente al punto vendita e di evitare in maniera categorica il suo consumo.

Fonte:  Ministero della Salute

Media 3.7. Votanti 4