Chiodi di garofano proprietà e utilizzo


Chiodi di garofano

I chiodi di garofano vengono prodotti dalla pianta chiamata Eugenia caryophyllata di origine indonesiana. I boccioli, raccolti ed essiccati, ricordano dei piccoli chiodi a forma di garofano. Questa spezia millenaria è sempre stata utilizzata nei medicamenti e nella realizzazione di profumi. Oggi è uno degli ingredienti fondamentali per la realizzazione di ricette e per la conservazione dei cibi. Le sue proprietà benefiche sono state confermate da studi scientifici ed oggi l’olio essenziale di chiodi di garofano è utilizzato per la cura di diversi sintomi. Il suo profumo e l’aroma che sprigiona in cottura rendono le preparazioni di carni e brodi intensi e caratteristici. Sono ancora rari però gli azzardi in cucina con questa miracolosa spezia, spesso limitati a decorazioni natalizie insieme alla frutta.

Valori nutrizionali dei chiodi di garofano

100 g di prodotto contengono:

Proteine
5,97 g

Carboidrati
65,53 g

Zuccheri
2,38 g

Grassi
13 g

Colesterolo
0 mg

Fibra alimentare
33,9 g

Sodio
277 mg

Uso in cucina

La caratteristica di questa profumatissima spezia è quella di arricchire preparazioni dolci e salate e di diventare valido aiuto nelle decorazioni. L’importante è riuscire a dosare bene la quantità da aggiungere. Negli stufati, in base alla quantità di carne, basta anche solo un chiodo di garofano per aromatizzare la pietanza ed evitare di coprirne il sapore. Il suo aroma speziato rende brodi e zuppe un caldo toccasana durante l’inverno e in infusione un eccellente elisir di benessere. Nei dolci questa spezia è spesso associata alla frutta, ne esalta i profumi e la arricchisce con un tocco speziato. Utilizzati interi possono essere eliminati a fine cottura una volta sprigionato l’aroma. Macinati, invece, si utilizzano in impasti per biscotti e panpepato. Anche nei vini aromatizzati come il vin brulè o realizzazione di liquori questa spezia risulta fondamentale.

chiodi di garofano valori nutrizionali

Spesso i chiodi di garofano vengono aggiunti nelle conserve ma in molti non sanno che lo scopo non si limita alla sola aromatizzazione dell’alimento. Questa spezia, infatti, ha la proprietà di conservare a lungo i cibi bloccando il processo di ossidazione. Verdure, frutta, marmellate e chutney vengono, non solo arricchiti di sapore, ma anche protetti da batteri e conservati più a lungo.

 

Proprietà benefiche dei chiodi di garofano

Le proprietà antisettiche ed antinfiammatorie dei chiodi di garofano, classificano questa spezia tra le più valide dei rimedi naturali. L’infuso, ad esempio, aiuta nei disturbi intestinali e nelle micosi della pelle. L’olio essenziale è un efficace analgesico in caso di dolore a denti e gengive. In aromaterapia risulta un valido aiuto in caso di reumatismi, raffreddori stagionali e sinusiti. Per eliminare l’alito cattivo basterà masticare per qualche minuto un chiodo di garofano, il risultato sarà sorprendente.

chiodi di garofano proprietà benefiche

Altri usi dei chiodi di garofano

Per eliminare o prevenire infestazione di tarme si può mettere un pugno di chiodi di garofano, contenuti in un sacchettino a trama larga, nell’armadio e nei cassetti. Inseriti nella buccia di arancia, creeranno un aromatico connubio che profumerà naturalmente i nostri capi d’abbigliamento. Inoltre, associati al limone sembrano essere un valido aiuto contro mosche e zanzare. Nel periodo natalizio, si usa decorare la frutta del centro tavola realizzando graziosi disegni che stupiscono gli ospiti alla vista e all’olfatto.

Per visualizzare tutte le ricette con chiodi di garofano CLICCA QUI

biscotti-pere-e-noci        strudel di mele        omini di pan di zenzero



Commenta la notizia: