Crostata di pesche con crema pasticcera. Ricetta facile

Ricetta di:
2016-06-16
  • Persone: 12
  • Preparazione: 30m
  • Cottura: 35m
  • Pronto in: 1:5 h

Crostata di pesche

La crostata di pesche è un dolce di pasta frolla farcito con delicata crema pasticcera e guarnito con fettine di pesca o nocepesca. La crema pasticcera può essere sostituita dalla crema al latte oppure da un velo di marmellata di pesche o albicocche.

Ingredienti crostata di pesche

  • Pasta frolla
  • 600 ml di latte
  • 120 g di zucchero
  • 6 tuorli
  • 65 g di maizena (amido di mais)
  • 1 baccello di vaniglia
  • 4-5 pesche o nocepesche
  • zucchero a velo

ingredienti crostata di pesche

Ingredienti pasta frolla

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di burro freddo
  • 200 g di zucchero
  • 2 uova medie
  • la punta di un cucchiaino di lievito in polvere per dolci paneangeli
  • 3 cucchiaini di estratto di vaniglia oppure una bustina di vanillina, in alternativa alla vaniglia aromatizzare con scorza di limone.

ingredienti pasta frolla

Utensili Consigliati: vedi le offerte di

trovaprezzi

Come fare la crostata di pesche

Iniziare la preparazione della crostata con pesche dalla realizzazione della pasta frolla. In un ampio recipiente sbattere leggermente le uova con lo zucchero e aggiungere tutta la farina, un pizzico di lievito, il burro freddo tagliato a pezzetti e gli aromi (vanillina o scorza di limone).

preparazione pasta frolla

Impastare velocemente a mano, fino ad ottenere un panetto compatto, liscio e omogeneo. Trasferire il panetto sul piano di lavoro ben infarinato e stenderlo leggermente con il mattarello per agevolare la successiva fase di stesura.

frolla per crostata di pesche

Riporre la pasta frolla in frigorifero avvolta nella pellicola per alimenti e lasciarla rassodare per circa 30-40 minuti. E’ consigliato preparare la frolla un giorno prima dell’utilizzo. E’ possibile conservare la pasta frolla in frigorifero per circa 48 ore oppure in congelatore per 4-5 mesi. Imburrare e infarinare uno stampo per crostate con fondo removibile (26-28 cm).

Nel caso di una teglia senza fondo removibile realizzare due strisce di carta forno, da disporre ad incrocio sul fondo della teglia, con i lembi che fuoriescono dal bordo. Accendere il forno a 180°, modalità statico e proseguire con la preparazione.

Stendere la pasta frolla spessa poco più di 1 cm e adagiarla all’interno dello stampo. Eliminare la frolla in eccesso con l’aiuto del mattarello. Con la frolla in eccesso realizzare dei biscotti oppure conservarla in congelatore avvolta nella pellicola per alimenti.

base crostata

Per evitare che la base della crostata gonfi durante la cottura in forno adagiare un foglio di carta forno sulla base di frolla e ricoprire con legumi secchi, pasta o riso. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 35 minuti; 5 minuti prima del termine della cottura togliere il foglio di carta forno con i legumi e ultimare la cottura.

Preparare la crema pasticcera

Mentre la base della crostata cuoce in forno preparare la crema pasticcera.

Scaldare il latte con i semi di vaniglia (incidere la bacca con un coltellino ed estrarre i semi raschiando l’interno con un cucchiaino), e unire i tuorli allo zucchero fino ad ottenere una crema densa. Aggiungere anche la fecola setacciata e infine il latte scaldato a filo, mescolando energicamente per evitare la formazione di grumi.

crema

Cuocere a fuoco medio-basso mescolando in continuazione fino a completo addensamento.

crema crostata

Conservare la crema con la pellicola per alimenti a contatto per evitare la formazione della patina in superficie. Lasciare raffreddare la base della crostata ed estrarla dalla teglia sollevando i lembi di carta forno che fuoriescono dal bordo.

ricetta crostata di pesche

Farcire e decorare la crostata di pesche

Versare interamente la crema sulla base di pasta frolla e livellare bene.

assemblare crostata di pesche

Guarnire la superficie della crostata con fettine di pesca o nocepesca, precedentemente lavate e asciugate, disposte a raggiera.

crostata di pesche con crema

Spolverizzare la superficie della crostata di pesche con poco zucchero a velo.

crostata crema e pesche

La crema pasticcera può essere sostituita dalla crema al latte oppure da un sottile strato di marmellata di pesche o albicocche. Conservare in frigorifero e togliere dal frigo 30 minuti prima di servire.

crostata di pesche

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta crostata di pesche e crema pasticcera condividila sui social.

Media Voto di questa Ricetta

5 / 5

Hai gia votato la Ricetta

1 Persone hanno votato questa Ricetta